4925 Views |  1

10 cose che puoi fare per piacere di più agli altri

10-cose-che-puoi-fare-per-piacere-di-piu-agli-altri

Partendo dal presupposto che è impossibile piacere a chiunque (e questo è bene ricordarselo!) riuscire a piacere di più agli altri e soprattutto a chi vuoi tu, è la base di partenza per instaurare relazioni appaganti sia nella vita privata che nel lavoro.

Siamo esseri sociali ed è naturale che abbiamo bisogno di condivisione e consenso, infatti se ci accorgiamo di piacere poco e in particolare alle persone cui vorremmo tanto piacere, la nostra vita diventa più triste.

Questo non significa però che dobbiamo trasformarci in zerbini disposti a tutto pur di ricevere un sorriso, tutt’altro! Ma se impariamo a conoscere meglio noi stessi (con i nostri pregi e difetti) e le dinamiche che entrano in gioco nella costruzione di relazioni reciprocamente appaganti, la strada per piacere agli altri diventa più semplice.

La partenza dunque è sempre da noi stessi, quindi ecco 5 cose che puoi fare per te stesso:

1-  Accettati (per quello che puoi).

Se sei meno duro con te stesso nel ricercare una perfezione che non esiste, lo sarai più facilmente anche con gli altri, i quali a loro volta si sentiranno più rilassati verso di te e quindi più disponibili a prenderti per come sei.

2-  Piaci a te stesso tendenzialmente (e soprattutto senza darlo a vedere).

Piacere a se stessi non vuol dire puntare ad avere un’autostima a mille, anzi meglio di no perchè questo ti porterebbe inevitabilmente ad avere altri problemi. Significa invece avere una visione di sé stessi matura e ragionevole, che guarda sia al bello di sè stessi che al meno bello con tranquillità.

3-  Prenditi  meno sul serio…

di quanto sei tentato di fare, che equivale a non far pesare troppo sugli altri le tue convinzioni o problemi e a mettere un pizzico di ironia nelle cose che dici e che fai.

4-  Non avere eccessive aspettative verso l’altro…

perché al contrario di quel che si dice, non esiste una sola persona giusta nella tua vita, ma molte più persone di quanto credi! Con ognuna di esse tu puoi scoprire dinamiche e lati del tuo carattere differenti. Con questo non ti sto dicendo che puoi andare con chiunque, ma che fatta una scrematura di base da cui non puoi proprio prescindere, ci sono molte più persone con cui andare d’accordo di quanto pensi!

5-  Sii per quanto ti è possibile leggero e rilassato…

perché anche gli altri hanno i loro pesi e problemi e avere accanto una persona “leggera” ma nello stesso tempo comprensiva è quanto di meglio vorremmo avere tutti quanti!

Due parole sull’aspetto fisico…

Per piacere agli altri il tuo aspetto fisico conta solo nella misura in cui è socialmente accettabile, cioè detto più banalmente: che tu sia pulito, curato e in ordine ma… senza esagerazioni. I tuoi abiti? Anche quelli contano nella misura in cui sono “comprensibili” per chi ti vede, ma essere vestiti alla moda o di tutto punto non costituisce di per sè una garanzia per piacere di più, bensì solo un valore aggiunto che…  se si inserisce su della sostanza è perfetto, diversamente lascia il tempo che trova. E adesso, ecco 5 cose che puoi fare per l’altro:

1-  Fai il primo passo.

Cosa vuol dire? Vuol dire dimostrare accessibilità, disponibilità, apertura mentale: ad un sorriso, ad una conversazione, al presentarsi per primo, al rompere il ghiaccio con una battuta, all’offrire un caffè…

2-  Dimostra interesse sincero a quello che l’altro sta dicendo, o per lo meno provarci…

In che modo? Tanto per cominciare evitando di parlare troppo di te, mettendo in primo piano quello che pensi tu, che vedi tu, che vuoi tu… tu, tu, tu, tu! Insomma tieni a bada il tuo Io e dai spazio invece a quello che pensa l’altro, lasciandolo parlare e facendogli magari delle domande su quello che gli piace, senza diventare però invadente.

3-  Sorridi e guardalo negli occhi…

Non è necessario che sorridi sempre, perchè a volte potrebbe essere fuori luogo o addirittura farti sembrare stupido. E’ bello invece, oltre che vincente, saper sorridere mentre si saluta, mentre si conversa, mentre si mangia insieme… Inoltre guardare negli occhi qualcuno mentre stai parlando o mentre ascolti quello che dice, in modo moderato e senza fissarlo, significa non solo attenzione ma soprattutto che stai dando all’altro quell’importanza che inconsciamente si aspetta.

4-  Impara ad ascoltare.

La capacità di ascoltare gli altri rappresenta un grande potere per piacere di più e avere consenso! Oggi pochissimi sanno fare questo, perchè viviamo in una società estremamente competitiva, dove ciò che conta maggiormente è mettere in primo piano il proprio ego con i propri pensieri, parole, azioni, che ci sembrano (guarda caso) sempre meglio di quelle altrui…

5-  Sii gentile ma… con sincerità.

Ultimamente il buonismo, la gentilezza e la generosità vanno di moda, ma quanta falsità c’è spesso in questi atteggiamenti! Ciò che fa la differenza è capire “quando” è il caso di essere gentili e premurosi e quando invece non lo è. Come in tutte le cose l’eccesso ha sempre il sentore di qualcosa che non funziona come dovrebbe. Quindi, usa il buon senso, mettiti nei panni dell’altro e chiediti se al suo posto ti sentiresti a tuo agio, oppure preso in giro.

***************************

L’argomento meriterebbe molto più tempo di queste poche righe, ma spero di essere riuscita lo stesso a darti qualche spunto di riflessione.

Infine trovo doveroso concludere dicendo che, se ad un certo punto comprendi che fra te e quella persona non ce né proprio e dunque non ti interessa affatto piacergli, è meglio che impari a dileguarti elegantemente per non rimanere intrappolato in qualcosa che non vuoi e che nel tempo potrebbe diventare dannoso anzichè appagante. Ciao!

Aspetto i tuoi commenti, ciao.

Monica