4-cose-a-cui-fare-attenzione-quando-compri-un-cappello

Come fai a capire se un cappello ti sta bene oppure no? Quali sono i dettagli a cui devi fare attenzione? Una volta si portava il cappello per convenzione sociale, oggi si porta più che per ripararsi dal freddo, per moda e libertà espressiva. Ma a cosa devi badare, affinché il cappello che scegli ti stia veramente bene?

I dettagli a cui fare attenzione sono:

  1. Che non schiacci troppo la tua figura, ma al contrario le dia possibilmente slancio.
  2. Che metta in risalto il tuo profilo e il tuo sguardo.
  3. Che non ti stringa, perché se ti è piccolo… si vede.
  4. Che il colore armonizzi con il resto del tuo abbigliamento.

Partendo dal primo punto, quindi, se ad esempio ti piace tanto il Borsalino, ma sei di statura bassa, è meglio che ti orienti anziché su un cappello a tesa larga, su un genere con tesa piccola come il Trilby. Oggi tra l’altro è un cappello molto di moda e se ne vedono in tanti colori e materiali diversi.

 

come-scegliere-il-cappello

cappello-Trilby

 

come-scegliere-il-cappello

cappello-Borsalino

 

Passando al secondo punto, il cappello mette per forza di cose più in evidenza il tuo naso e il tuo sguardo, tuttavia, non è necessario che tu abbia un profilo perfetto! Qualunque sia il tuo profilo, invece, è molto importante che trovi il modo per acquisire più fascino e grinta, anche se hai un naso molto importante come ad esempio quello dell’attore Adrien Brody.

 

cappello-trilby

Adrien Brody con un Trilby

 

Mettiti dunque davanti allo specchio e sposta, aggiusta, muovi il tuo cappello sulla testa in modo da trovare la posizione che valorizza maggiormente il tuo viso. In pratica: interpreta il cappello che stai indossando, tirando fuori la tua unicità espressiva!

Ed eccoci al terzo punto: ti sembrerà banale, ma un cappello perché ti stia bene, deve essere della misura giusta, perché se è piccolo si vede! Il modo per capire la taglia del tuo cappello, consiste nel prendere un centimetro e passarlo attorno alla testa dalla nuca alla parte superiore della fronte. Il numero che ottieni corrisponde alla tua taglia.

Infine, il quarto punto, non significa che devi osservare uno stretto abbinamento-colore con i capi che indossi, (oggi non è più necessario come un tempo) ma semplicemente che fai in modo che il tuo cappello si armonizzi con il tutto. Scegli quindi un colore scuro se ti vesti prevalentemente con colori come il nero, il blu, il marrone, oppure chiaro se invece prediligi le tinte naturali come il beige e il grigio chiaro, o ancora… fai in modo che il colore del tuo cappello abbia un richiamo con un colore che hai addosso.

 

come-scegliere-il-cappello

 

Ancora un consiglio spassionato: non farti regalare un cappello, ma vai tu stesso a sceglierlo e provarlo, senza temere di provare e riprovare, perché un cappello merita il giusto investimento di tempo, per capire come ti sta! E se vuoi saperne di più sui principali modelli di cappello puoi leggere anche questo articolo:

“Cappello uomo Borsalino, Fedora o Trilby?”

Ciao, dimmi cosa ne pensi….

Monica

Articolo aggiornato il 27 agosto 2019

 

Ti interessa rimanere aggiornato?

Iscriviti alla mia newsletter!

Se ti iscrivi hai accesso a molti contenuti gratuiti e sarai sempre informato in anticipo su promozioni riguardanti iniziative, corsi ed eventi per il tuo stile.