stile-vuol-dire-saper-trasformare-un-difetto-in-qualcosa-di-bello

Diana Vreeland

 

Si dice che “non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace” ma cosa vuol dire veramente? Vuol dire che ciò che cattura la nostra attenzione procurandoci un’emozione positiva, non può che piacerci e dunque diventare automaticamente più bello di quello che è in realtà.

Saper trasformare un difetto in qualcosa di bello, significa quindi, anziché disperarti per ciò che non è conforme ai canoni del momento, trovare il sistema per vivere con fierezza ciò che ti preoccupa, facendolo diventare una peculiarità che ti distingue.

Di fronte a un difetto fisico hai 2 possibilità, a parte la chirurgia estetica: mascherarlo, bilanciandolo con qualcos’altro di migliore che distolga l’attenzione, oppure…

metterlo in evidenza…

…con disinvoltura e anticonformismo! Più hai un atteggiamento disinvolto e rilassato nei confronti dei tuoi difetti, e meno gli altri li noteranno come tali, perché le persone, in fondo, sono attratte più da come stai nella tua pelle e dal fluido che emani, piuttosto che da quanto sei bella.

Certamente se sei bella ti guardano! ma la bellezza di per sé non è una garanzia per piacere e per attrarre gli altri a te. Per fare questo ti occorre ben altro come ad esempio:

  autostima, empatia, intelligenza…

…apertura verso il prossimo. Credere in te stessa dunque, accettando sia il bello che il meno bello di te (se non proprio completamente almeno abbastanza) e trasmettere positività, sono i presupposti di base per piacere agli altri e di conseguenza per apparire bella anche se non rientri nei canoni del momento.

Vuoi un piccolo elenco di donne stupendamente brutte? Eccolo:

 

trasformare-i-difetti-in-pregi

Diana Vreeland

 

Diana Vreeland: esteticamente non era certo una bellezza, eppure la sua creatività e il suo anticonformismo la rendevano unica e proprio per questo anche bella!

 

saper-trasformare-i-difetti-in-pregi

Coco Chanel

 

Coco Chanel: anche lei non era per niente bella, eppure il suo modo di vestire è diventato un must per tutte le donne del mondo!

 

saper-trasformare-i-difetti-in-pregi (2)

Sarah Jessica Parker

 

Sarah Jessica Parker: ha un viso piccolo con il nasone, gli occhi troppo vicini e il mento lungo,  eppure alla fine non si può dire che sia brutta.

 

saper-trasformare-i-difetti

Julia Roberts

 

Julia Roberts: …che dire della sua bocca enorme? eppure non risparmia di sorridere alla grande.

 

saper-trasformare-i-difetti-in-pregi (4)

Jennifer Lopez

 

Jennifer Lopez: avrà un bel viso, ma in compenso ha un fondoschiena decisamente abbondante e sporgente, per il quale è anche diventata famosa 😉

Morale della favola, nemmeno le celebrità sono belle perché sono perfette, ma perché hanno saputo, bravura a parte, valorizzarsi nel modo giusto e trasformare i propri difetti in qualcosa di bello ;).  Sicuramente avranno avuto coach e consulenti d’immagine per essere consigliate al meglio, ma per questo ci sono qua io, se vuoi. A me piace tirare fuori il carattere delle persone e trovare la bellezza là dove gli altri non vedono. Perché la bellezza se la cerchi la incontri!

Ciao, dimmi cosa ne pensi…

Monica